Banchi Prova Ferroviari

FERROVIE

Banchi Prova Ferroviari

Grazie alla decennale esperienza nella progettazione e installazione di banchi prova, Simpro ha ideato e realizzato, all’interno del Polo Tecnologico dell’Osmannoro, presso il comune di Sesto Fiorentino, un complesso industriale destinato ad attività di ricerca e all’effettuazione di prove per la certificazione e l’omologazione di materiale rotabile: il Centro di Dinamica Sperimentale di Firenze Osmannoro (CSO). Un impianto all’avanguardia, di importanza primaria per la ricerca italiana nel campo del settore ferroviario, unico in Europa, nel cui progetto sono state coinvolte anche le Università di Pisa, Firenze e Napoli.

Il sito si estende su una superficie di circa 11000 m², e si compone di quattro edifici specifici che suddividono i banchi per aree tematiche:

  • Capannone per Prove Meccaniche ed Elettriche (PME);
  • Capannone per Prove di Compatibilità Elettromagnetica (EMC);
  • Fabbricato Appendice, comprendente un’area banchi meccanici (per prove assili, ruote e sale montate), un’officina meccanica, e locali tecnici;
  • Edificio Alimentatori contenente le apparecchiature elettriche di conversione per l’alimentazione multi tensione dei rotabili e delle apparecchiature in prova.

Banco prova rulli

Il banco prova rulli consente di eseguire alcune prove su rotabili, simulando sollecitazioni e circostanze che fino alla progettazione di tale impianto erano riprodotte su rotaia. L’impianto riproduce le medesime condizioni presenti in linea, incluso il sistema di alimentazione elettrificata previsto dalle infrastrutture ferroviarie.

I test previsti sono i seguenti:

  • Verifica dei sistemi di trazione fino a sei assi motorizzati;
  • Prove dei sistemi di controllo dello scorrimento ruota-rotaia;
  • Determinazione delle prestazioni frenanti;
  • Prove di compatibilità elettromagnetica su rotabile completo.

Banco prova sghembi

Il banco è progettato per l’effettuazione di prove dinamiche di torsione in grado di riprodurre le sollecitazioni prodotte dall’ingresso in curva di veicoli ferroviari (locomotive, carrozze, carri, veicoli speciali).

Nella fattispecie, vengono effettuati i seguenti test:

  • Pesatura e determinazione della quota di baricentro del veicolo;
  • Prove di sghembo di carrello, di interperno e combinato;
  • Prove di determinazione della rigidità torsionale del rotabile;
  • Prove di determinazione del coefficiente di souplesse;
  • Prove di determinazione della coppia cassa-carrello;
  • Prove di simulazione della dinamica verticale a bassa frequenza del veicolo;
  • Prove di simulazione di ingresso in curva.

Banco prova fatica assili

Il banco prova a fatica assili verifica la conformità degli assili ferroviari sottoposti a fenomeni affaticanti. Mediante diversi test è possibile individuare i limiti di fatica full-scale del materiale degli assili, secondo quanto previsto dalla normativa di riferimento, così da poter definire gli intervalli di ispezione degli assili soggetti a carichi di flessione rotante.

Le prove che si possono effettuare su questo banco sono:

  • Prova di fatica su corpo assile ad ampiezza costante;
  • Prova di fatica su caletto assile ad ampiezza costante;
  • Prova di fatica su corpo assile ad ampiezza variabile a blocchi;
  • Prova di fatica su caletto assile ad ampiezza variabile a blocchi.

Banco prova freni

Il banco prova freni dinamometrico è in grado di eseguire dei test su dischi freno, ruote con dischi flangiati, e freni relativi ai veicoli ferroviari, stabilendo l’affidabilità e la durata del particolare in prova. Trattandosi di un macchinario situato in un centro sperimentale, tali prove non sono finalizzate alla costruzione in serie dei particolari succitati, ma il progetto ha utilità di collaudo.

Sono disponibili diverse analisi statiche e dinamiche riguardo gli elementi testati, monitorate dal software di gestione il quale si occupa di acquisire e memorizzazione i risultati ottenuti sul PLC di governo.

Banco prova cassa

L’impianto esegue test sulla cassa di veicoli ferroviari e ferrotranviari. Scopo delle prove è quello di verificare l’integrità della struttura cassa, quando venga sottoposta alle condizioni di carico, effettuando rilevazioni che verranno messe a confronto con parametri precedentemente stabiliti, con la finalità di dichiarare la conformità o la non conformità del particolare in oggetto, a garanzia della corretta fase di montaggio.

Banco prova pantografi

L’impianto è in grado di eseguire test sui pantografi relativi ai veicoli ferroviari, stabilendo l’affidabilità e la durata del particolare in prova. Essendo un centro sperimentale, tali prove non sono finalizzate alla costruzione di serie dei pantografi ma il progetto ha utilità di collaudo.

Sono disponibili diverse analisi dinamiche sul pantografo, monitorate dal software di gestione con conseguente acquisizione e memorizzazione dei risultati ottenuti su PLC di governo