Banchi Prova Motori

AUTOMOTIVE

Banchi Prova Motori

La fase di prova di un motore è una tappa fondamentale del processo produttivo. Il suo scopo è quello di garantire la qualità del prodotto. Per raggiungere tale obiettivo in modo economico e in tempi ragionevoli, è fondamentale un continuo sviluppo sia della metodologia sia degli impianti funzionali alla prova. Al fine di contenere costi e tempi del collaudo, nell’arco di pochi anni gli standard di verifica dei motori possono cambiare anche radicalmente.

Simpro è leader nella progettazione e costruzione di sale prova per motori endotermici, sempre attenta ai progressi ingegneristici di clienti e fornitori, al passo con l’innovazione tecnologica e i più avanzati standard professionali.

È possibile procedere alla progettazione e all’installazione di due differenti generi di impianti: banchi prova a caldo o banchi prova a freddo, ognuno dei quali adatto a riscontrare diversi tipi di anomalie in virtù delle esigenze economiche e funzionali del cliente.
Ma non solo. Simpro progetta e installa anche banchi prova per testare specificamente le perdite dei propulsori o le prestazioni della trasmissione.
Ogni soluzione progettuale viene così elaborata e curata fin nei minimi dettagli, al fine di fornire al cliente un prodotto a misura delle proprie esigenze produttive.
Macchinari e impianti sono forniti chiavi in mano e, ove richiesto, corredati di un service completo che comprende il pronto intervento in caso di guasti e la formazione del personale addetto, nonché la manutenzione periodica.

Banchi prova a caldo

Con la denominazione prova a caldo si intende una serie di prove aventi come obiettivo il controllo qualitativo della produzione e l’eventuale ottenimento di certificazioni e omologazioni.
Rispetto alla prova a freddo, questo tipo di test richiede un impiego maggiore di tempo, necessario a permettere al propulsore di raggiungere le condizioni termiche adatte alla prova.
A seconda del tipo di test (rendimento globale, prove in condizioni “vettura”, prove di Audit, prove C.O.P.) varierà la durata nonché i tipi di rilevazioni e di stress ai quali verranno sottoposti i motori.

Cella containerizzata

Allo scopo di rendere facilmente trasportabili i propri impianti, SIMPRO ha sviluppato e realizzato un sistema in cui tutti gli elementi del banco prova sono disposti in container mobili autoportanti. Gli impianti di ventilazione e di scarico, il sistema automatico di prevenzione incendi, gli impianti fluidici e il sistema informatico di governo e gestione dei dati sono tutti integrati al banco prova in un unico complesso in cui i componenti sono disposti ad arte per occupare il minimo spazio e fornire la massima funzionalità.

In questo modo è possibile fornire al cliente un impianto efficiente, flessibile e facilmente riallocabile in altri siti produttivi.

Banchi prova a freddo

Con la denominazione prova a freddo si intende un complesso di procedure di controllo del funzionamento dinamico, fluidico ed elettrico da eseguire sul motore, senza messa in moto. Tali procedure verificano la corretta esecuzione delle fasi del processo di montaggio del motore, attestandone la conformità alle successive fasi di assemblaggio.

La breve durata del test a freddo (circa due minuti) permette di ridurre notevolmente i tempi di produzione, aumentandone rendimento e produttività. E dunque, di fatto, riducendo i costi complessivi della filiera.

Prova trasmissione

Una prova ulteriore, oltre al test sul propulsore vero e proprio, è la verifica di conformità di tutto il complesso di organi che hanno lo scopo di trasferire l’energia prodotta dal motore alle ruote, ossia: la prova della trasmissione.

La gamma dei test possibili è vasta e può comprendere la prova di trasmissibilità della coppia o la verifica dei rapporti di riduzione, fino all’analisi dei rapporti del cambio automatico, con annessa misurazione dei carichi della frizione e l’esame della selezione delle marce.

Prova di tenuta

Con la denominazione prova di tenuta, si intende una prova eseguita su ogni propulsore, consistente nell’immettere aria compressa essiccata all’interno del circuito di raffreddamento e lubrificazione motore. In questo modo, mediante una misurazione della caduta di pressione dell’aria immessa, è possibile verificare le eventuali perdite mediante l’analisi dei dati svolta da strumentazioni ATEQ.

Per eseguire la prova, i circuiti motore vengono isolati attraverso l’otturazione delle cavità esterne dall’azione dei gruppi di tappaggio della stazione.

Il tempo del ciclo previsto per l’esecuzione della prova in stazione ha una durata variabile stimata nell’ordine del minuto, di cui una parte dedicata alle apparecchiature ATEQ per effettuare le misure.

Le stazioni sono abilitate a funzionare in modo completamente automatizzato, fornite di pallet motore dalle linee del trasportatore dell’area adibita alla prova.

CSS

Nel corso degli anni, SIMPRO ha sviluppato CSS: un sistema operativo integrato nei propri impianti per la gestione complessiva dei banchi prova motore.
Si tratta di un prodotto in continuo aggiornamento, modulare e ampiamente personalizzabile, frutto di anni di esperienza nella produzione di banchi prova motore e installazioni presso i maggiori costruttori di automobili nel mondo.

L’architettura alla base di CSS riflette la volontà di creare un sistema in grado di soddisfare le specifiche necessità del cliente nel proprio processo produttivo. Ed è inoltre in grado di assicurare un lungo periodo di longevità alle installazioni, facilitando le possibilità di aggiornamenti per mantenere l’impianto al passo con gli sviluppi del prodotto testato.

Il sistema prevede diversi sistemi di interfaccia con i dispositivi hardware, in funzione delle prestazioni richieste al banco prova.

CSS si presta ad essere adottato sia in banchi prova di avviamento e test senza sforzo, sia in banchi prova completamente automatici in linea, sia in banchi prova avanzati per analisi di dettaglio sulle prestazioni di motori a funzionamento manuale e automatico.

Attraverso una sola interfaccia utente è possibile:
configurare e regolare i parametri del ciclo di prova;
controllare e visionare in tempo reale le misurazioni effettuate durante il ciclo;
creare report per l’esame complessivo dei dati collezionati durante il test, con possibilità di esportazione in formati compatibili con i più utilizzati sistemi di analisi.

Facilities

Con il termine facilities si intende tutto il complesso di strutture complementari all’impianto vero e proprio, finalizzate a rendere la lavorazione efficiente e rispondente alle più rigide norme di sicurezza.

Simpro fornisce i suoi prodotti chiavi in mano, completi di impianti di illuminazione e ventilazione, cabine insonorizzate, dispositivi antincendio, attrezzi di sollevamento e movimentazione (paranchi e carriponte), e impianti termofluidici necessari all’adduzione e allo scarico dei fluidi utilizzati dai banchi prova (alimentazione, fluidi refrigeranti e scarico colaticci).

Queste strutture vengono collegate direttamente alle reti generali dello stabilimento per quanto riguarda le reti relative all’acqua di raffreddamento, all’aria compressa, all’acqua surriscaldata, agli scarichi e al gasolio/benzina. In questo modo il banco prova risulta completamente automatizzato, anche per ciò che riguarda i rifornimenti fluidici e i relativi scarichi. Ciò riduce notevolmente i tempi di carico e scarico dei propulsori, concorrendo ad aumentare, di fatto, la produttività.

Dispositivi ausiliari

Simpro si occupa anche della fornitura di tutti quei componenti ausiliari necessari al buon funzionamento dei propri impianti, alla manutenzione e al trasporto dei materiali.

A corredo del progetto si collocano infatti banchi di riparazione per i propulsori che non superano il test, sistemi trasportatori scelti e progettati sulla base delle specifiche esigenze dell’impianto (pallet, rulli frizionati, fly-roller) o carrelli speciali.

Come tutti i componenti realizzati da Simpro, anche i dispositivi ausiliari rispondono ai più avanzati standard di sicurezza e alle normative vigenti nel paese in cui vengono installati.